"La nostra attività affonda le radici nel passato. Il nonno di mio padre aveva già un frantoio nei primi del 900 e il padre di mia madre era viticoltore. Io e mio fratello siamo cresciuti in questa azienda che, oltre ad essere un'attività che ci piace, è anche un impegno che sentiamo di voler portare avanti".
Fattoria Lucciano
Borghetto di Civita Castellana(VT)
www.fattorialucciano.com
Struttura dell'azienda
La Fattoria Lucciano si estende per 120 ettari di superficie agricola totale di cui 103 ettari utilizzati a noccioleto, uliveto, vigneto. La restante parte, di bosco, viene utilizzata per il pascolo della mandria. L'azienda dispone di un frantoio, di un caseificio e di una macelleria, una cantina e un agriturismo.
Lavorano in azienda
Oltre al responsabile Mario Profili lavorano in azienda il fratello Daniele Errico, sua madre Paola e suo padre Ovidio. Rispettivamente si occupano del caseificio dalla produzione alla commercializzazione, delle consegne e del frantoio dalla produzione alla commercializzazione, della macelleria e dell'amministrazione, con supervisione generale dell'azienda. Inoltre in azienda ci sono altri quattro lavoratori fissi, il primo si occupa della gestione della stalla, il secondo delle consegne, il terzo dei frutteti e delle potature, il quarto è impiegato nel caseificio. Nei periodi di raccolta usufruiscono di lavoratori stagionali.
Filiera produttiva principale
Il ciclo completo di produzione si svolge in azienda per ciò che riguarda la produzione di olio e di formaggi. I bovini vengono macellati nel mattatoio biologico di Cottanello e poi sezionati nella macelleria di proprietà dell'azienda. La vendita dei prodotti avviene con consegna direttamente a privati.
Certificazioni e collaborazioni
Certificazione biologica da Suolo e Salute
Prodotti principali
Carne bovina,
formaggi a pasta filata (mozzarella, caciotta, scamorza, provolino, caciocavallo), primosale "Casolino",
vino,
olio extravergine di oliva,
nocciole.
La Fattoria Lucciano è un'azienda a conduzione familiare che si è evoluta nel tempo per l'intenso lavoro e per l'iniziativa di Ovidio Profili.

Ovidio è un pioniere del biologico ed è anche uno dei primi in Italia ad aver cercato canali alternativi per la commercializzazione dei suoi cibi. Lo abbiamo conosciuto grazie a Lorenzo Caponetti che lo considerava "un ispiratore e un genio, capace di far tutto e dotato di una grande intelligenza".
Prima di iniziare a collaborare lo abbiamo lungamente corteggiato
perché non riuscivamo a dimenticare il sapore dei suoi formaggi. Simona Limentani racconta che Ovidio vendeva i suoi cibi solo nel suo spaccio aziendale (e in un negozio di Roma) e non aveva intenzione di fare diversamente.

Poi, un giorno, Simona incontra Mario e Daniele, i figli di Ovidio, ad una fiera. Chiacchierano, si conoscono e dopo qualche mese arriva la telefonata: "Mario e Daniele entrano in azienda e insieme abbiamo deciso di aprirci ad altri canali di vendita. Anzi, a Zolle!"
La Fattoria Lucciano si estende per 120 ettari di terreno suddivisi in parte in uliveto, noccioleto e vigneto, e parte boschivi,
utilizzati per il pascolo libero della mandria. L'azienda alleva 140 bovini per il latte. Allevano anche bovini da carne di razza Bruna alpina e Piemontese. Oltre alla macelleria l'azienda dispone anche di un frantoio per la produzione di olio extravergine di oliva, di un caseificio per la produzione di formaggi e di una cantina. Aspettiamo per quest'anno le prime bottiglie di vino.

Nel 2013 è stato aperto anche un agriturismo.