Zolle

condividi con facebook feed RSS condividi via mail aggiungi pagina ai preferiti

Interviste impossibili: la Zolla Piccola

Oggi qui nel nostro ufficetto di Zolle abbiamo incontrato la Zolla Piccola. Allegra e sorridente è arrivata vestita di verde.
Era da tempo che volevamo conoscerla meglio e oggi l’abbiamo messa sotto torchio con le nostre domande. Se abbiamo dimenticato di chiederle qualcosa scrivici, le gireremo le tue domande e non le daremo pace fino a che non avrà risposto a tutte.

fotosito5_450x350

Il tuo nome? Zolla piccola.

Da dove viene questo nome? Quando sono nata ero la più piccola di casa e nessuno pensava ci sarebbe stata una Zolla più piccola di me. Poi invece, sono arrivate le Single. Nel 2008 le famiglie erano diverse: più numerose!

Descriviti con tre parole? Ho un carattere allegro e sono rassicurante… Ah, sì! Giusto avevi detto tre parole, vediamo…affidabile, completa, equilibrata.

fotosito8_450x350

Il tuo miglior pregio? Mi adatto bene. Sono giusta per quasi tutte le famiglie. Magari per quelle numerose sono davvero un po’ piccola, ma per loro sono un’ottima base da integrare con il Mercato Libero.

Il tuo peggior difetto? Non ho difetti. Anzi no, uno ne ho: il nome! Tanti mi confondono con le Single.

Colore preferito? Verde

Perché gli Zollisti dovrebbero sceglierti? Sono la più completa e la più versatile. Per le famiglie di 2 o 3 persone sono perfetta. Ho tutto quello che serve: frutta, verdura, carne, uova e formaggio. E pensa, per soli 39 euro arrivo a casa di chi mi sceglie. Non mi offendo se non ci sono. Li aspetto sorridendo davanti all’uscio.

C’è qualcosa di segreto che vuoi confidarci? Io credo di essere la migliore. Rispetto alle mie sorelle, intendo. Prendi per esempio la Zolla Piccola Vegetariana, siamo molto simili d’accordo, ma lei non ha la carne. Per me è importante questa cosa di avere tutto in quantità equilibrate. Per dire, anche se in famiglia sono in 4, ma non hanno tanto il pallino della cucina, io sono perfetta! Ho le verdure, ma non troppe, il che significa che non devi star lì tutte le sere a cucinarle. Magari integri con qualcosa di Mercato Libero facile da cucinare e oplà, il gioco è fatto!

Cosa hai dentro? Dipende. Cambio di settimana in settimana.

Lascia un commento

*