Zolle

condividi con facebook feed RSS condividi via mail aggiungi pagina ai preferiti

Speriamo che piova!

Tuona. Speriamo che piova. Non troppo, nè troppo poco. Il giusto.
Mai come in questo mese di giugno ci siamo trovati a desiderare la pioggia.
Scendono due gocce e poi basta. Non piove. Non c’è acqua e al momento il peso più grande lo porta chi alleva gli animali e coltiva la terra.

fotosito_450x350
“Abbiamo l’acqua solo in certi giorni e in certi orari. Il consorzio che la eroga ci fa sapere quando, ma il calendario è teoria:  la pratica è un’altra cosa. Doveva esserci oggi dalle 13.00 fino alle 8.00 di domani, sono le 18.00 e di acqua non ne abbiamo avuta nemmeno una goccia” racconta Massimiliano Favaro. “I pozzi sono quasi asciutti. Noi per il momento abbiamo sospeso tutto: non stiamo seminando nulla.”
Sul litorale romano le cose vanno meglio, “per il momento l’acqua non è stata razionata, ma se non piove succederà a breve” ci dice Daniele Caramadre,in questi casi però, quando l’acqua dolce scarseggia il pericolo per noi sono le infiltrazioni di acqua di mare. Irrigare con acqua salata non può andar bene.”
Il problema non riguarda solo le coltivazioni, Marco Carbonara dell’azienda Pulicaro è stanco e preoccupato “la terra è sabbia, gli animali sono esasperati e stanchi e anche io: il mio pozzo, così come quello di tutti i vicini è asciutto…Così, non posso andare avanti”.

Anche oggi niente pioggia. Speriamo domani.

Lascia un commento

*